Skip to Content

category

Category: Ambiente e Ecologia

post

Flootta PAT – Il carpooling della Provincia Autonoma di Trento

L’Assessorato alle infrastrutture e all’ambiente della Provincia autonoma di Trento tramite il Servizio sviluppo sostenibile e aree protette ha avviato un progetto di mobilità sostenibile che coinvolge tutti i dipendenti provinciali operanti nelle sedi di Trento.

Il progetto ha lo scopo di diffondere il carpooling fra il personale, una modalità di spostamento innovativa e sostenibile che prevede la condivisione fra colleghi pendolari dei posti liberi in auto per la percorrenza quotidiana del tragitto casa-lavoro.

Flootta P.A.T. Carpooling, questo il nome del servizio, è una piattaforma web riservata ai dipendenti P.A.T., comodamente accessibile e semplice da utilizzare. Attraverso pochi passaggi tutti i lavoratori interessati potranno rendersi disponibili, come autisti o come passeggeri a condividere con i colleghi la tratta percorsa quotidianamente come pendolari, generando un notevole risparmio sui costi di spostamento, oltre a ridurre sensibilmente le emissioni inquinanti, il traffico in circolazione in città e la necessità di parcheggi attorno al luogo di lavoro.

Attraverso l’abilitazione di questo innovativo servizio, l’Assessorato ha l’obiettivo di contribuire attivamente alla diffusione della cultura della mobilità sostenibile sul territorio provinciale, con particolare attenzione per i temi dell’abbattimento delle emissioni di CO2 e della mitigazione cambiamenti climatici, oltre agli aspetti di economicità e di risparmio tempo che coinvolgono tutto il personale in maniera ancora più diretta.

Video promo :

post

M’illumino di meno 2014: decalogo Flootta dell’automobilista virtuoso

M’illumino di meno arriva alla sua 10° edizione e Flootta carpooling, dopo il successo di adesioni all’iniziativa “Tutti al lavoro in Carpooling” del 2013, intende celebrare questo avvenimento con un’altra iniziativa speciale.

È il 2014, l’anno del Decalogo Flootta dell’automobilista virtuoso: una serie di consigli, spunti, suggerimenti con lo scopo di “mettere gli automobilisti sulla giusta strada”, quella dell’uso efficiente del proprio mezzo, del viaggiare  risparmiando, sempre in sicurezza. Il decalogo si articolerà in 10 post sul blog di Flootta, pubblicati ogni 2 giorni dal 24 gennaio fino al 14 Febbraio, ufficiale giornata del risparmio energetico indetta dagli “eroi” di Caterpillar Radio2 Rai. …continua »

post

Green Event è la nuova certificazione per eventi sostenibili

Che il Trentino Alto Adige fosse fra le prime regioni in Italia a “trattare” con una certa frequenza le tematiche di eco-sostenibilità degli spazi urbani, dei veicoli, nello smaltimento dei rifiuti, nella promozione turistica ormai è cosa assodata. Non sempre, però le iniziative di questo tipo sono anche innovative, diverse dal solito, specificamente mirate a obiettivi precisi.

Non è certo il caso di uno dei più recenti progetti della Provincia Autonoma di Bolzano che, con “Green Event”, si propone di certificare eventi e manifestazioni che si fanno virtuosi per lo sforzo di contenere il relativo impatto ambientale. …continua »

post

Smart city e smart mobility, queste sconosciute

Che bellezza questa Smart city e smart mobility… ma cos’è?

Probabilmente, se viviamo in Italia, tutto ciò a cui siamo abituati a pensare quando si parla di “smart” sono quei fantastici confetti colorati che ci piacevano da piccoli (Smarties), la biposto tedesca che si parcheggia dappertutto (SMART) e, per i più tecnologici di noi, i più moderni telefonini touch-screen (Smartphone). Provate a fare un test fra i vostri conoscenti. Quanto di loro vi risponderanno “Smart city” o “Smart mobility” se interrogati sulle possibili varianti che partono da smart?

La cosa più semplice da fare, quando si parla di smartness in Italia, è una semplice traduzione: cio che è smart in inglese, in italiano diventa un mix fra intelligente, brillante, acuto. Cosa succede, quindi, se a diventare smart sono le città o, addirittura, la mobilità? …continua »

post

Carpooling per gruppi? Una nostra responsabilità, ma…

“Noi di Flootta” proponiamo una particolare tipologia di mobilità sostenibile: Carpooling per gruppi.

Ma il titolo del post di oggi non fa riferimento al “noi di Flootta”, “noi” come azienda. Oggi parliamo di un Noi più diffuso, più importante, con la N maiuscola. Oggi parliamo della responsabilità di ciascuna singola persona, non tanto in contrapposizione a quella delle aziende, ma in sinergia.

Qualche giorno fa Diana Guzmán, Director Southern Europe di CDP (Carbon Disclosure Project), ha rilasciato un’interessante intervista per Green Revolution, blog italiano che si occupa di tematiche economico-finanziarie legate allo sviluppo sostenibile e la tutela dell’ambiente.

Le parole della direttrice hanno molto colpito noi di Flootta, ma cosa più importante, dovrebbero colpire anche Noi come gruppi di cittadini legati da un interesse comune: il nostro pianeta. Nell’intervista, come risposta all’ultima domanda dell’intervistatore, Diana Guzmán afferma: …continua »

post

Mobilità condivisa per salvare il pianeta

Chi viaggia in flotta inquina meno: respiri tu, respira l’ambiente. Il clima sta cambiando: con un aumento via via più veloce delle temperature medie durante l’ultimo secolo, assistiamo sempre più spesso ad eventi meteo estremi. Chi ama la natura, e ogni tanto la frequenta, lo sa bene. Gli altri possono farsene una idea leggendo, ad esempio, il rapporto sul clima del 2010 elaborato dall’ISPRA.

“Le variazioni climatiche non hanno ripercussioni solo sui sistemi fisici ma anche su quelli biologici e, conseguentemente, sui servizi che questi offrono all’umanità: l’alterazione degli ecosistemi e dei servizi ecosistemici è ormai riconosciuta, infatti, come uno degli effetti inevitabili dei cambiamenti climatici. Sebbene molti scienziati sottolineino la capacità degli ecosistemi di adattarsi entro un certo limite alle temperature crescenti, la combinazione delle pressioni antropiche e dei cambiamenti climatici aumenterà il rischio di perdita di numerosi sistemi.

I cambiamenti climatici possono influire sulla biodiversità, direttamente o indirettamente, attraverso un’interazione complessa a livello sia di specie sia di habitat: in un nuovo regime climatico la struttura degli habitat e le funzioni ecologiche saranno destinati a cambiare, così come la capacità delle specie di sopravvivere.” (fonte: annuario ISPRA 2011)
…continua »

post

Flootta è eco: economico, ecologico

Quanto possiamo risparmiare viaggiando in flotta? Tanto, e sempre di più. Mentre leggiamo nei giornali che il costo della benzina è aumentato del 170% in vent’anni, le famiglie devono sempre di più stringere la cinghia per fare il pieno.A soffrire non è solo il portafolio, anche l’ambiente risente molto pesantemente per l’impatto inquinante del vecchio modo di viaggiare. E l’ambiente, ricordiamocelo, è il nostro futuro.

Se vogliamo che anche le future generazioni abbiano la fortuna di vedere un ghiacciaio e che possano sperare di vedere uno scoiattolo o un orso bruno non solo nei musei di zoologia, dobbiamo cambiare abitudini.

l’ENEA (Ente Nazionale Energie Alternative) presenta sul suo sito un informativo approfondimento sui consumi legati ai viaggi e sulle potenzialità di risparmio, che vi riportiamo qui in calce:

…continua »